Sporco gioco di politicanti

Una sorte di WikiLeaks della politica italiana.
Post Reply
User avatar
Jarek
Instancabile
Posts: 783
Joined: Sat Jul 03, 2010 1:01 pm
Contact:

Sporco gioco di politicanti

Post by Jarek » Tue Nov 21, 2017 11:23 am

Ultimamente i media di comunicazione di massa hanno diffuso la notizia che i governanti della regione Piemonte hanno deciso di limitare la diffusione delle macchinette da gioco d'azzardo e di vietare la loro presenza nelle vicinanze di: scuole, ospedali, stazioni ferroviarie ecc, ecc.
Questa notizia invece di essere accettata positivamente e ritenuta come costruttiva, ha quasi offeso gli attuali politicanti di sinistra del governo centrale, visto che secondo il loro calcolo approssimativo, grazie a questa "decisione irresponsabile", l'Erario perderà più di 240 milioni all'anno. I governanti indipendentemente da loro appartenenza, non intendono di togliersi tutti loro privilegi, vitalizi, pensioni d'oro inesistenti in altri paesi, non intendono individuare e tagliare gli sprechi di denaro pubblico e preferiscono mantenere alto livello di ludopatia, considerata come una delle importanti fonti d'entrate dell'erario. Per rinforzare le entrate da ludopatia i governanti permettono alla moltiplicazione di giochi d'azzardo computerizzati dove i computer adeguatamente programmati, conoscendo i dati delle scommesse, fanno le estrazioni pilotate di vari giochi, pilotano delle corse virtuali di cani e di cavalli ecc ecc. I governanti del governo centrale perfino cercano di persuadere i governanti locali di Piemonte di ritirare la legge locale, minacciando loro con un'eventuale nuova legge permissiva emessa ad hoc da politicanti del governo centrale. Molto "interessane" questo comportamento ipocrita, che da una parte fa una finta lotta alla ludopatia e da altra parte assolutamente non vuole che la ludopatia si estingua.
Il popolo di sudditi continua essere trattato come una massa di persone, meglio se ignoranti e manipolabili, che devono lavorare come schiavi per mantenere le masse di politicanti spesso prepotenti che sprecano ed abusano delle risorse pubbliche. In questo caso il comportamento dei politicanti non si differenzia da un comportamento mafioso che cerca di fare la cassa da giochi d'azzardo e da ludopatia. In questo caso lo Stato, rappresentato da politicanti, vuole avere l'esclusività da questo giro d'affari e in modo ipocrito fa finta lotta alla ludopatia e da altra parte permette il gioco d'azzardo e perfino permette di fare la pubblicità di giochi nei media di comunicazione di massa.

Fonte d'ispirazione: l'articolo sulla Stampa del 19/11/2017 : "Il governo: "No al proibizionismo, La Regione danneggia l'Erario" " pagine 4 e 5.

Un altro esempio di prepotenza e di abusivismo ?

Calcolo della Tassa sui rifiuti sugli immobili adibiti alle abitazioni. LA TASSA CHE VIENE CALCOLATA ANCHE DALLA SUPERFICIE DELL'IMMOBILE, COMPRESI I BALCONI CANTINE POSTI AUTO E SIMILI E' UN ASSURDO.
lA TASSA DOVREBBE ESSERE CALCOLATA ESCLUSIVAMENTE SECONDO IL NUMERO DI ABITANTI e secondo la destinazione di un dato immobile, LA SUPERFICIE NON C'ENTRA, VISTO CHE IN ITALIA CI SONO MOLTEPLICI CASI DELLE ABITAZIONI PICCOLE SOVRAFFOLLATE, ABITATE DA MOLTE PERSONE.
La superficie può essere considerata per gli immobili adibiti alle attività commerciali e produttive. Dipende anche da tipo di attività.

Parliamo di raccolta rifiuti differenziata ?
In altri stati meglio organizzati, i cittadini aderenti alla raccolta differenziata di rifiuti sono premiati con abbassamento delle tasse sui rifiuti. La raccolta differenziata di rifiuti di solito fa parte di processi non solo di smaltimento ma anche di redditizi processi produttivi di nuovi prodotti. In Italia è quasi un'utopia. Al contrario, i cittadini sono premiati quasi sempre con i continui aumenti delle tasse sui rifiuti. Spesso i rifiuti
differenziati finiscono sulle discariche e non sono elaborati per mancanza di impianti di trasformazione. In altri paesi la trasformazione di rifiuti e redditizia ed incentivata. In Italia i governi preferiscono perfino trasportare le eccedenze di rifiuti in altri paesi e pagare le ditte straniere per lo smaltimento !
Un altra cosa assurda e segno di prepotenza dei politicanti in Italia, spesso avviene che la restituzione delle eccedenze delle tasse calcolate male non è automatica, i cittadini vittime di abusivismo statale devono fare le richieste formali agli enti preposti per avere indietro i soldi succhiati ingiustamente.

Un altro esempio di prepotenza (dimostrato dagli inviati del programma satirico Striscia la Notizia) ?
Gli impiegati dell'erario ricevono i premi per aver scovato le irregolarità nel calcolo delle tasse da versare.
Spesso gli impiegati stessi per generare le irregolarità e ricevere i premi contestano a cittadini i prezzi di vendità di beni o di immobili senza fare le visure in loco. Gli inviati di striscia hanno dimostrato pubblicamente i molteplici casi in cui gli impiegati statali dell' Erario, senza fare le visure in loco hanno contestato i prezzi di vendita di beni, ritenendoli abbassati volutamente allo scopo di diminuizione dei versamenti delle tasse.
E' un comportamento prepotente degli impiegati dello stato che senza le visure e delle valutazioni in loco, si intromettono con prepotenza per fare la cassa.

Un altro esempio di abusivismo statale conosciuto da tutti e non risolto da anni ?
Gli aumenti di accise statali sui carburanti, introdotte per far fronte alle spese di recupero dei territori colpiti da disastri. Per esempio l'aumento di accisa introdotto dopo il disastro del VAJONT - 9 ottobre 1963, non è stato mai tolto dopo il recupero del territorio. Cessati i disastri, gli aumenti di accise non vengono mai tolti.

Altro esempio di prepotenza e di abusivismo di politicanti sono le tasse sull'eredita e sulle donazioni.
Il passaggio dei beni ai famigliari e non per esempio per volontà espressa nel testamento deve essere libera da intromissione dello stato rappresentato da politicanti. Quando un dato bene viene acquistato da un dato cittadino, dal prezzo dell'acquisto vengono prelevate le tasse. Per cui, lo stato e accontentato e non dovrebbe avere più mettere le mani su quel bene in caso di donazione o di passaggio di proprietà per volontà espresse nel testamento.
Ciao, buona giornata / serata.


Visita anche Canale video fotovarieta :JC_link_:

Sito fotografico FOTOVARIETA.NET :JC_link_:

IBS Libri Musica Elettronica e tanto altro

Image

Eventi culturali e sportivi Ticketone

Image

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest