Chi veramente sono i cosiddetti "onorevoli", chi guida veramente il paese ?

Una sorte di WikiLeaks della politica italiana.
Post Reply
User avatar
Jarek
Instancabile
Posts: 957
Joined: Sat Jul 03, 2010 1:01 pm
Contact:

Chi veramente sono i cosiddetti "onorevoli", chi guida veramente il paese ?

Post by Jarek » Tue Jan 12, 2016 12:47 pm

Ti sei mai fatto una domanda, chi dirige l'Italia, chi sono veramente i cosiddetti "onorevoli" ?

Il testo seguente dimostra che il sistema di scelta delle più alte cariche amministrative, responsabili per la guida dell'intero stato e dei suoi singoli settori economici, è bizzarro, non logico, dannoso e non segue le regole di buon senso.

Un esempio pratico ed ovvio: quando i fondatori di un' attività imprenditoriale devono scegliere i dirigenti per la loro azienda e per assicurarsi che la sua attività prosegua nel continuo sviluppo, adottano i seguenti criteri di valutazione dei potenziali amministratori:

- una solida ed adeguata istruzione dei candidati, compatibile con l'indirizzo dell'attività che svolgeranno all'interno e per conto dell''azienda
- un' eventuale esperienza maturata nel dirigere delle simili attività imprenditoriali
- buoni risultati ottenuti nell'eventuale pregressa attività manageriale
- altre qualità ( come: onestà, ragionamento logico e lungimirante, capacità di previsione delle conseguenze futuri delle proprie azioni e decisioni, puntualità, capacità di lavorare in squadra, rispetto verso i collaboratori e le persone subordinate ecc)
Questi criteri di scelta seguono le regole di buon senso e di razionalità.

In seguito nasce spontaneamente la domanda: le più alte cariche di più alta responsabilità per l'amministrazione di un intero stato e di tutti i suoi settori, vengono affidate agli individui scelti seguendo gli stessi criteri razionali, di logica e di buon senso ?

La risposta è purtroppo: NO.

Stranamente le cariche di più alta responsabilità per l'amministrazione di un intero stato, spesso vengono affidate nelle mani di personaggi assolutamente non adatti e non compatibili con questi incarichi.
La cosa che spaventa di più è il fatto che le più alte cariche dello stato non vengono scelte secondo le regole di buon senso e con criteri sopraelencati.

Ai cittadini viene concessa solo una scelta di coalizione di partiti che formeranno la maggioranza nel parlamento, i cittadini non possono scegliere le persone una per una, leggendo e valutando i dettagliati curriculum professionali di ciascuno dei potenziali candidati, possono solo scegliere i partiti e poi all'interno della coalizione vincente, i cosiddetti politici fra di loro si assegnano, redistribuiscono, anche a caso, le più alte cariche amministrative dello stato. Questo sistema bizzarro e malato che concede ai cittadini solo un surrogato di democrazia e non segue le regole di buon senso nell'assegnazione delle più alte cariche, provoca i continui disastri che colpiscono l'intero stato.
Allora chi sono veramente i cosiddetti "onorevoli" ?
Purtroppo spesso succede che le più alte cariche amministrative dello stato, vengono affidate agli attori - oratori che soltanto impersonano i dirigenti. Questi personaggi spesso altamente incompatibili con gli incarichi e le responsabilità a loro affidate, per continuare la loro farsa e la recitazione, devono ricorrere in continuazione all'aiuto di consulenti esterni i quali hanno il compito di suggerire agli attori ignoranti quello che devono fare ed interpretare.
E' un sistema bizzarro e malato che provoca i continui disastri. A causa di incompetenza cronica di moltissimi cosiddetti "onorevoli" attori, dalle casse statali vengono pagate le vagonate di soldi per i consulenti esterni. Purtroppo bisogna rendersi conto che spesso dalla qualità di questi anonimi consulenti esterni, spesso dipendono le sorti dello stato. E' bizzarro !
Per es. tu saliresti a bordo di un aereo guidato da attori che impersonano i piloti, i quali per pilotare l'apparecchio, vista la loro ignoranza in materia di pilotaggio, via radio ed in continuazione chiedono ai consulenti esterni le istruzioni di come devono guidarlo ?
Ti affideresti ad un attore che impersona un medico e che chiede in continuazione ai consulenti esterni quello che deve fare con te e come curarti ?
Affideresti la tua azienda ad un amministratore o agli amministratori ignoranti che in continuazione chiedono i consigli ai consulenti esterni ?
Penso che la risposta sia : NO.
Purtroppo risulta che lo stesso ti trovi a bordo di un proverbiale aereo o di una nave guidata da incompetenti attori che impersonano i dirigenti e che per continuare a recitare assumono i consulenti esterni che forniscono le istruzioni e suggerimenti di come guidarlo e se non bastasse, per questo servizio gli attori-oratori gli pagano le vagonate di soldi pubblici, cioè i soldi strappati con forza dalle tue tasche.
Purtroppo la guida dello stato è spesso cade nelle mani di attori-oratori e non delle persone veramente preparate. Se non bastasse, in Italia non esiste la legge che impone i ricambi forzati di questi attori. In altri paesi esistono le leggi che impongono i limiti di permanenza in politica, per cui in altri paesi avviene un periodico ricambio di questi personaggi. In Italia invece, questi attori che recitano le parti dei dirigenti, possono recitare in continuazione e perfino alcuni ricevono le cariche di senatore a vita. E' un sistema bizzarro, malato, enormemente dispendioso e dannoso che consuma tante risorse statali. E' un sistema che non assegna le cariche secondo le competenze ma secondo le scelte interne nei partiti.
Analizzando i dati diffusi che riguardano le spese alla politica, perfino risulta che il governo Monti composto da luminari universitari, chiamati "tecnici", per le consulenze di "esperti" esterni ha speso di più del governo precedente guidato da Berlusconi. Malgrado tutte queste enormi spese affrontate per finanziare la politica, il governo Monti insieme ai consulenti, ha fatto i disastri e ha affondato ulteriormente lo stato danneggiando certe fasce di cittadini. Per cui, in Italia anche i cosiddetti tecnici risultano poco affidabili, poco preparati e poco competenti per assumersi la responsabilità di guidare lo stato.
Un 'altra cosa che stupisce, sono tutti i privilegi assurdi, spesso inesistenti in altri paesi e gli stipendi esageratamente alti che ricevono questi attori per impersonificazione e la recitazione delle parti di dirigenti. In Italia i cosiddetti "onorevoli" attori vengono altamente compensati non per i loro meriti o per successi ottenuti ma sono stipendiati secondo le assurde leggi sulla loro retribuzione, (da loro stessi inventate, continuamente e puntualmente aggiornate e votate).
Purtroppo secondo le statistiche, in Italia continua la fuga dei cervelli, cioè delle persone istruite che scelgono di fuggire e cercare la sorte migliore all'estero, invece di subire i continui disastri ed abusi di potere inflitti da attori oratori che impersonano i dirigenti politici.
Gli attori oratori non prevedendo le conseguenze delle loro azioni, per rimpiazzare l'intelligenza che fugge all'estero dalle città italiane, intendono di depenalizzare il reato di immigrazione clandestina, cosi da permettere a tutta l'Africa ad inondare l'Italia e tutta l'Europa.
Dopo questa riflessione, sei ancora disposto ad andare alle urne e regalando il tuo voto dare il consenso e legittimare questi personaggi che risultano di essere più attori oratori che dei veri professionisti amministratori ?

God save Italy.

Post Reply