Le facce di maiali prima del macello / The Faces of Pigs Before Slaughter

Angolo dedicato al mondo degli animali.
Post Reply
User avatar
Jarek
Instancabile
Posts: 787
Joined: Sat Jul 03, 2010 1:01 pm
Contact:

Le facce di maiali prima del macello / The Faces of Pigs Before Slaughter

Post by Jarek » Sat Aug 27, 2016 8:45 pm

Le facce di maiali prima del macello / The Faces of Pigs Before Slaughter



Un video che fa riflettere sul nostro modo di trattare degli animali e sulla nostra alimentazione che grazie alla buona volontà può fare a meno della carne. Ammazzare un cane, un gatto è un reato, ma ammazzare i milioni di maiali, di ovini , di capretti, di bovini, di tacchini, di polli, di selvaggina, di altri volatili e di altri animali, non è un reato. E' un massacro legalizzato ed industrializzato. E' scientificamente dimostrato che l'uomo può fare a meno della carne e può accorciare la sua catena alimentare passando direttamente ai cibi di derivazione vegetale. Eventualmente possiamo non rinunciare ai prodotti derivati di latte o delle uova a patto che gli animali che producono il latte e le uova non sono imprigionate per tutta la loro vita nelle stalle o nelle gabbie. Prima di mangiare un prosciutto, una cotoletta, rifletti e guarda negli occhi degli animali che vengono ammazzati in massa dall'uomo.


Anche Crozza ha fatto qualche riflessione sul tema



Fuori Onda - Vegetariani contro carnivori


Il video sotto dimostra che i maiali non si differenziano molto dai cani. I maiali sul video sono stati salvati dal macello, alcuni hanno le orecchie danneggiate a causa di varie targhette e segni di riconoscimento piantatigli nelle orecchie dagli uomini durante il processo di preparazione al macello.
I tedeschi durante la seconda guerra tatuavano i numeri sugli avambracci di prigionieri nei campi di concentramento, invece oggi gli uomini in diverse parti del mondo, continuano a fare quasi le stesse cose con gli animali piantando nelle loro orecchie le varie targhette. E' questo viene definito come un trattamento umano. Nelle credenze popolari il maiale viene considerato un animale sporco che vive nella propria merda. La verità è diversa, i maiali in natura come gli elefanti in Africa o in Asia, si coprono con il fango per proteggere la loro pelle contro un'azione diretta di raggi solari e contro gli insetti parassiti della pelle. I maiali non fanno mai i bisogni negli stagni dove fanno i fanghi o nei posti dove dormono.
I maiali spesso vengono disprezzati dagli uomini come animali sporchi ciò non è vero. L'elefanti fanno simili cose, cioè entrano negli stagni e si coprono con il fango , ma non sono considerati come animali sporchi.
Non tutti sanno che maiali hanno il cuore che anatomicamente assomiglia al nostro e perfino sono biocompatibili con noi, per cui molte persone vengono salvate grazie ai trapianti di valvole di cuore trapiantate dai maiali.




Solo in India questi animali possono vivere in pace, nel resto del mondo vengono sfruttati al massimo ed ammazzati milioni di esemplari.


Animali salvati ricambiano affetto


Animali salvati dal macello sanno ricambiare affetto a chi offre a loro affetto


Ecco le galline salvate , che prima volta hanno potuto toccare e camminare sulla terra. Finora erano imprigionate nelle gabbie e probabilmrente non hanno mai visto la luce del sole. In cosidetta civile Europa gli allevamenti intensivi di galline in gabbie sono ancora permesse e legali.


A questo punto mi è venuta in mente una causa al Forum dove una donna facoltosa ha raccontato la sua storia: un giorno ha portato i suoi bimbi al ristorante e ha ordinato un'aragosta.
Il caso ha voluto che il tavolo dove era seduta con i suoi bimbi si trovava vicino alla cucina e la porta della cucina era aperta, per cui lei ed i suoi bimbi potevano vedere la preparazione dei piatti che avevano ordinato. Lei ed i suoi bimbi sono rimasti scioccati quando hanno visto un' aragosta viva tolta dal ghiaccio o dall'acquario, buttata nella pentola con l'acqua bollente. Hanno sentito per circa un minuto o forse di più, dimenarsi disperatamente di questo povero animale che moriva con la morte atroce nell'acqua bollente. Quando in diretta si sente e vede la morte di un animale prima di mangiarlo, per molti è un emozione poco piacevole. Dopo questa l'esperienza lei ed suoi bimbi non riescono più toccare la carne di un animale. Per fortuna questa donna era abbastanza sensibile e questa esperienza le ha indotto alla riflessione.

Quando andiamo al supermercato o in un negozio e compriamo la carne, una pelliccia, o le scarpe di pelle , non ci pensiamo nemmeno delle sofferenze degli animali, ci sentiamo giustificati e con la coscienza più pulita, perchè noi compriamo un prodotto finale e solo indirettamente paghiamo qualcuno che per noi ha fatto un lavoro sporco, cioè allevato l'animale, lo ha ammazzato, tagliato per la carne o scuoiato per fabbricare la pelliccia, le scarpe o le cinture. Noi non vediamo il percorso in diretta che fanno gli animali. Spesso neanche ci rendiamo conto, come l'uomo è perfido nel perfezionamento dei campi di concentramento per gli animali, che vengono inseminati artificialmente e perfino i loro piccoli vengono separati quasi subito dalle madri ed allevati nelle stalle a parte e poi spesso mandati al macello. L'inseminazione artificiale contro la volontà di un animale è uno stupro di massa legalizzato. Ogni tanto i programmi come Mela Verde, fanno vedere i campi di concentramento per gli animali che sono allevati in modo "umano" e secondo i conducenti di questi programmi in queste "eccellenze di produzione", gli animali stanno cosi bene, strizzano di salute e di soddisfazione della vita e del trattamento "umano", che quando arriva il loro momento, quasi spontaneamente e con grande entusiasmo entrano nei camion della morte che gli portano alle fabbriche di macellazione.

Il video umoristico sotto (che finge solo la cottura di un animale), mostra la reazione delle persone quando loro vedono in diretta e personalmente il percorso produttivo, cioè dall'animale vivo all'animale cotto (tutto per finta per fortuna).



In questo caso molte persone che prima hanno assaggiato con piacere gli stuzzichini di carne, vedendo la presunta morte di un animale in diretta, si rifiutano di continuare a mangiare gli stuzzichini che prima hanno assaggiato con piacere. Ecco la prova di quello che ho scritto più in alto. Se non vediamo il processo produttivo, non vediamo in diretta la morte dell'animale che mangiamo, allora "abbiamo la coscienza più pulita". Se vediamo in diretta la morte di un animale che poi ci viene servito, allora spesso reagiamo in modo diverso.

Avere il piacere di ammazzare e mangiare gli animali hanno i cacciatori muniti di fucili di precisione o delle doppiette e con queste armi sfogano i loro istinti predatori "sfidando" gli animali con le armi impari. Alcuni facoltosi bastardi perfino si recano in Africa, pagano più grosse somme di denaro, per poter ammazzare con i fucili di precisione: leoni, zebre, gnu, facoceri ed altri animali. Se non bastasse, sorridendo si fanno le fotografie con i cadaveri degli animali uccisi e con se portano alcuni parti degli animali uccisi come i trofei di "grande avventura di caccia".

Ecco un toro salvato dagli spettacoli organizzati dalle bestie umane.
Se trattato con rispetto e con amore, ricambia rispeto ed amore. Bull saved from bullfight becomes a docile pet


Ancora oggi gli spagnoli in Europa che dovrebbe sembrare più civilizzata, organizzano gli spettacoli atroci di corrida. Perfino là "le ditte specializzate" fanno gli spettacoli itineranti, cioè come il circo itinerante con i camion portano e montano le arene con i palchi per il pubblico, le quali dopo lo spettacolo sadico e dopo il macello in pubblico dei tori, vengono smontati e trasferiti in altre città per essere di nuovo utilizzati per altri spettacoli di quel genere. Firma la petizione che chiede l'abolizione delle corride. :JC_link_:




La storia di salvataggio di gallina Penelope, Penelope: A Rescue Story
Attenzione il video contiene le scene cruenti di riti religiosi cruenti praticati ancora oggi da alcune comunità di uomini nell'era di tecnologia e delle scienze progredite.


Il video sotto ha contenuti che fanno riflettere, sotto a destra del video troverai un 'icona per visualizzare i sottotitoli in italiano, Puoi riprodurlo direttamente sulla pagina youtube . Attenzione, il video contiene le scene di uccisione e di macellazione di animali. Se mangi la carne, indossi le pellicce, scarpe e cinture di cuoio, sappi che paghi queste persone che per conto tuo ammazzano gli animali e come lo fanno vedi in questo video.
Anche se non sei un killer di persona, sei mandante di killer che professionalmente uccidono gli animali per te. Questi particolari i programmi come "La Mela Verde" non ti fanno vedere, comunque con la sfacciataggine Edoardo Raspelli ha fatto vedere l'inseminazione artificiale forzata che secondo gli umani non è una forma di stupro degli animali, per forzare la procreazione di piccoli che vengono subito separati dalle madri e poi spesso uccisi per carne. Queste cose LA Mela Verde ha fatto vedere come un' eccellenza nella produzione di carne e secondo punto di vista "umano", questi animali vengono trattati bene. Stranamente se al posto di animali fossero gli umani trattati cosi da altri umani, le persone che facessero questi trattamenti agli umani, sarebbero immediatamente arrestate e condannate. Cosi esce una grande ipocrisia nel cosiddetto "trattamento umano" di noi stessi e di animali. Le scene come vengono trattati veramente gli animali non sono mai mostrate negli spot pubblicitari.





Le opinioni ed argumenti da riflettere.



La parte importante dell'intervista è in inglese.



Lo sfruttamento e mutilazione degli animali avviene anche nel mondo dell'ippica. Guardando in internet le gare ippiche di salti e dressage, durante i giochi olimpici a Rio, ho notato che quasi tutti i cavalli maschi presentati erano : castrone, castrone , castrone.
Poveri stalloni vengono mutilati, spesso senza anestesia, per renderli più docili ed accomodanti alle esigenze dell uomo che gli costringe a fare gli sforzi e salti di ostacoli anche 3 in fila ed a distanza ravvicinata oppure ai balletti nel ritmo della musica. Mi piace l'ippica e capisco che gli sport equestri motivano l'uomo ad allevare i cavalli di razza ma castrare gli stalloni per renderli più docili e più obbedienti all'uomo, non approvo. Purtroppo accade anche che cavalli da corsa , da trotto, da salto o da dressage a fine carriera non vanno in pensione solo dopo un intenso sfruttamento anche loro finiscono al macello. Ecco un' altra "riconoscenza molto umana" riservata ai cavalli. Riflettendo bene, e sapendo tutti i retroscena di trattamento "umano" dei cavalli, posso dire che l'asino considerato dagli uomini come un simbolo di stupidità, alla fine è molto più intelligente del cavallo. Il simpaticissimo asino non è cosi ubbidiente all'uomo e fa bene, per cui non può essere sfruttato per 10 anni nei faticosi allenamenti e nelle gare ippiche per poi alla fine della carriera agonistica essere spedito al macello come un cavallo sfruttato ed esausto. L'asino poco ubbidiente all'uomo viene allevato solo per carne, per cui almeno non fatica come un cavallo facendo i duri allenamenti , le gare ,per poi alla fine carriera agonistica essere ammazzato e mangiato.

Lo può testimoniare Giuseppe Raggi che ha fondato La Terra Dei Cavalli un'associazione onlus che si occupa di salvataggio dei cavalli sfruttati soprattutto dall'ippica.


"Il mondo insieme" - Puntata del 12 aprile 2015, video molto positivo.




Se vuoi approfondire, visita questo sito. IO non mi sento abbastanza forte per vedere senza traumi altri video pubblicati da tvanimalista, mi è bastata la descrizione che è già macabra. Leggendo queste cose mi vergogno di appartenere alla razza umana. Giustamente dice Yurofsky , nelle scuole si insegnaa le atrocità che durante le guerre facevano gli uomini contro gli altri uomini e questi atti vengono condannati e definiti come atroci. Invece l'espressione usato da Yurofsky: l'olocausto continuo di milioni di animali ammazzati in tutto il mondo, per molti suona strano e bizzarro, ma vedendo i filmati come vengono trattati gli animali nei campi di concentramento , come vengono trasportati trattati ed uccisi , non si nota la grossa differenza. Solo gli atti di uomini contro gli uomini vengono condannati , gli atti contro gli animali sono legalizzati dalle leggi umane ipocrite.

Per cui, riflettete....perchè al cane, gatto, criceto ecc riserviamo un amore e protezione anche fornita dalla leggi, invece perchè la legge ipocrita degli umani riserva un altro trattamento alle : galline , tacchini, maiali, ovini, bovini, capretti, conigli, animali chiamati selvaggina ecc.

Basta accorciare la nostra catena alimentare e passare al cibo vegetale. Pensandoci bene ,risulta che per sfamare i milioni di animali che poi macelliamo o sfruttiamo in vari modi, dobbiamo produrre prima il cibo vegetale. Tagliamo i boschi per coltivare graminacee ed altre piante che serviranno per preparare alimentazione animale. Non è più facile subito alimentarsi con il cibo vegetale ? Come ha dimostrato Gary Yurofsky, il nostro apparato masticatorio è compatibile con gli erbivori e non assomiglia affatto a quello dei carnivori.
Le statistiche indicano che l'Italia si trova nei primi posti in classifica di consumo della carne, malgrado che il clima e la terra fertile permettono di coltivare frutta e verdure che per il loro sapore sono anche famosi in tutto il mondo. Un altro tema sarebbe anche da approfondire: l'impatto ambientale degli allevamenti intensivi, l'inquinamento dell'ambiente e la produzione dei gas che aumentano l'effetto serra.


Alla fine un video divertente per dare una nota di ottimismo



Un altro video alla dimostrazione che i maiali non sono molto differenti dai cani. Anche ai maiali piacciono le coccole ed essere amati. I maiali non sono stupidi e sporchi come gli dipingono gli uomini. Anzi, i maiali non rifiutano di essere lavati in confronto con molti animali compresi alcuni cani che hanno paura dell'acqua e rifiutano di essere lavati.




Lavaggio senza problemi anzi i maiali amano essere lavati.


Last edited by Jarek on Wed Mar 14, 2018 3:10 pm, edited 9 times in total.
Ciao, buona giornata / serata.


Visita anche Canale video fotovarieta :JC_link_:

Sito fotografico FOTOVARIETA.NET :JC_link_:

IBS Libri Musica Elettronica e tanto altro

Image

Eventi culturali e sportivi Ticketone

Image

User avatar
Jarek
Instancabile
Posts: 787
Joined: Sat Jul 03, 2010 1:01 pm
Contact:

Re: Le facce di maiali prima del macello / The Faces of Pigs Before Slaughter

Post by Jarek » Thu Oct 05, 2017 11:06 am

Maltrattare i cani ed i gatti secondo le leggi ipocrite umane è un reato, perchè qui in Europa questi animali hanno la fortuna di essere considerati animali da compagnia. In Cina per es. i cani vengono anche allevati ed uccisi per la carne.

Invece gli altri animali sfortunati vengono trattati cosi:




Sono veri e propri campi di concentramento che somigliano a quelli nazisti e la parola olocausto degli animali ha un profondo significato.
Poi i programmi tipo "Mela Verde" fanno vedere i trattamenti "umani" in vari campi di concentramento dove:

Da maschi viene artificialmente prelevato lo sperma.
Le femmine vengono stuprate, cioè artificialmente fecondate, costrette a partorire i piccoli se lo vogliono o no.
I piccoli sono subito separati dalla madre e dopo un breve periodo spesso sono spediti al macello.
In Giappone i bovini perfino ogni giorno vengono massaggiati e chi sa forse gli fanno sentire la musica lenta per farli sentire tranquilli, rilassati e benestanti, cosi la carne di questi bovini che credono nella "bontà umana", hanno la carne più buona e pregiata.
Ciao, buona giornata / serata.


Visita anche Canale video fotovarieta :JC_link_:

Sito fotografico FOTOVARIETA.NET :JC_link_:

IBS Libri Musica Elettronica e tanto altro

Image

Eventi culturali e sportivi Ticketone

Image

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest